Contenuto principale

Favischio e CerquaFavischio e Cerqua, due delle 10 frazioni del comune di Posta, sorgono a piu di 800 m. fra le montagne della Valle del Velino, tra la vecchia via del sale e la statale per Leonessa.

Ai piedi della grande montagna che nasce davanti la frazione di Cerqua ospita si trova la Chiesa dedicata a San Giuseppe da Leonessa, la Chiesa di Santa Giusta  delimita invece l'abitato di Favischio. Le due Chiese sono state restaurate e vengono aperte per lo più quando le frazioni si ripopolano per la villeggiatura.
La valle è attraversata da un ruscello chiamato Tascino che, fino a qualche decennio fa, alimentava le pale del Mulino, che era il fulcro dell'economia agricola del territorio comunale.

Il Mulino

Questi luoghi rimandano al tempo dei Sabini e dei Romani, ai traffici della Via Salaria e al passaggio dei monaci francescani; furono del Regno di Napoli e dal Papato.
Ancora oggi echeggiano queste antiche culture grazie ai resti presenti e visibili nel territorio.
Le tradizioni sono quelle di una gente semplice ma forte nell'animo. Persone, magari semplici contadini, che hanno vissuto sulla propia pelle i tempi in cui l'unico sostentamento era la pastorizia e il lavoro all'antico mulino, abitanti di luoghi falcidiati dalle guerre mondiali, genuini a attaccati alle propie origini come raramente se ne vedono di questi tempi.